< Back

RETE ASSIST – Il nuovo social hub italiano per favorire la giusta transizione energetica e contrastare la povertà energetica

Rete Assist

16 mar 2022

La nascita di RETE ASSIST - ETS è il risultato di un lungo percorso di ricerca portato avanti a livello nazionale ed Europeo da AISFOR in collaborazione con diversi attori, tutti impegnati nel trovare ed implementare risposte e soluzioni pratiche al problema della povertà energetica.

La nascita di RETE ASSIST - ETS è il risultato di un lungo percorso di ricerca portato avanti a livello nazionale ed Europeo da AISFOR in collaborazione con diversi attori, tutti impegnati nel trovare ed implementare risposte e soluzioni pratiche al problema della povertà energetica.


Il primo passo, compiuto nel 2015 con il Progetto Horizon2020 SMART-UP, ha permesso di identificare le barriere da superare per raggiungere i cittadini vulnerabili e avviare un percorso di consapevolezza e miglioramento delle abitudini di consumo. È emerso chiaramente il bisogno di creare una figura “ponte” che fosse formata su temi sia sociali che tecnici relativi alla povertà energetica e che fosse capace di relazionarsi con persone vulnerabili. SMART-UP è stato il primo progetto che ha considerato gli operatori sociali - in quanto già in contatto diretto con persone in condizioni di difficoltà socio-economiche a cui forniscono assistenza e supporto - come i soggetti potenzialmente idonei a fornire supporto diretto anche su problemi apparentemente collegati solo alla sfera energetica, come ad esempio la non capacità di pagare la bolletta energetica o la parziale soddisfazione dei propri bisogni energetici.


La ricerca è proseguita con il progetto Horizon2020 ASSIST, fondato sulla conclusione del progetto europeo SMART-UP che la povertà energetica è un problema che non rientra esclusivamente nella sfera energetica ma ha cause e conseguenze con una forte connotazione sociale, ha esteso il concetto con un approccio olistico. Il modello ASSIST prevede la formazione di operatori già attivi sul campo, anche provenienti da diversi contesti lavorativi, denominati Tutor Energetico Domestico (TED). I TED diventano quindi capaci di intervenire e supportare persone in condizioni di vulnerabilità / povertà energetica, integrando così le attività di assistenza. Il TED informa, sensibilizza, guida e consiglia le persone, in particolare vulnerabili, sui comportamenti di consumo e sulle loro necessità energetiche. Inoltre, il TED fornisce, in modo semplice, comprensibile e personalizzato informazioni, consigli e supporto pratico rispetto all’efficientamento dei consumi energetici. Il carattere multidisciplinare del modello ASSIST e l’innovatività dell’approccio permettono ai TED, di farsi promotori di attività con un impatto positivo diretto e immediato sulla comunità, fornendo un supporto adeguato ai consumatori vulnerabili.


Successivamente, i risultati di ASSIST hanno ricevuto riconoscimento a livello europeo, tra cui l’approvazione da parte dell’European Social Catalyst Fund del progetto SUITE per costruire dei piani per scalare il modello ASSIST. Il progetto SUITE ha confermato i presupposti per consolidare e scalare quanto costruito su ASSIST, in virtù della mancanza di una figura come quella del TED.

Alla luce dei risultati e della consapevolezza ottenuti, nasce nel 2022 RETE ASSIST come strumento nel lungo termine alla lotta contro la povertà energetica in Italia. Inoltre, grazie al contesto in cui nasce l’iniziativa - ed in particolare al lavoro di SUITE che ha posto le basi per un Confederazione Europea di reti nazionali con scopo e struttura simili - RETE ASSIST coordina una rete europea, integrandosi con altre realtà simili già esistenti in altri paesi europei.

RETE ASSIST sarà l’organo di supporto, coordinamento e formazione dei TED. Inoltre, riunendo tutti gli attori interessati a combattere il fenomeno della povertà energetica e gli aspetti sociali ad essa connessi, si propone di diventare un innovativo social hub. A tal fine la RETE svolgerà le seguenti funzioni:


· Fornire le risorse e il materiale formativo per integrare e rafforzare le competenze sulla PE di attori interessati (operatori già attivi sul campo) formando così le figure del TED;

· Fornire risorse operative e di lavoro ai TED per l’attività di assistenza sul campo ai soggetti in condizioni di povertà / vulnerabilità energetica;

· Organizzare attività di networking (workshop, gruppi di lavoro, etc.) per lo scambio di esperienze tra i TED favorendo anche una formazione continua basata con modalità peer-to-peer;

· Contribuire alla ricerca e alla diffusione della conoscenza sul tema della PE.