< Back

Bruxelles. L'intervento di RETE ASSIST alla conferenza sulla povertà energetica del CESE

Rete Assist

26 apr 2022

L'apporto di RETE ASSIST nel contrasto alla povertà energetica è stato presentato alla conferenza “Tackling energy poverty at the heart of the ecological and energy transition”

Lo scorso 21 marzo, in occasione della conferenza sulla povertà energetica Tackling energy poverty at the heart of the ecological and energy transition organizzata dal Comitato Economico e Sociale Europeo – CESE, RETE ASSIST è stata invitata a presentare le sue attività volte a creare strumenti utili per aumentare la consapevolezza dei cittadini e ridurre la povertà energetica.


Durante la sezione “Empowering Citizens, A Promising Solution to Alleviating Energy Poverty?”, la Presidente Marina Varvesi ha voluto condividere le motivazioni che hanno portato alla nascita dell’ente no profit RETE ASSIST partendo dai risultati ottenuti dal modello ASSIST. Quest’ultimo basa la sua lotta alla povertà energetica sulla figura innovativa del Tutor per l’Energia Domestica - TED, il cui impatto positivo è stato ampiamente documentato durante il progetto europeo ASSIST (2017 - 2020).


E’ stato infatti dimostrato che i TED hanno avuto un impatto sia su questioni oggettive (basate quindi su dati reali) che su quelle soggettive (basate sulla percezione) evidenziando come l’aspetto umano e sociale hanno un peso significativo quando si affronta il problema della povertà energetica. I dati raccolti durante ASSIST hanno evidenziato che la presenza del TED ha determinato un impatto positivo su due aspetti soggettivi. Le persone hanno dichiarato di sentirsi meno vulnerabili come attori del mercato energetico e di essere in grado di mantenere nelle loro abitazioni un livello di comfort maggiore.


La presenza di una persona di fiducia, preparata e facilmente raggiungibile da cui poter ricevere consigli comprensibili e attuabili - da un punto di vista tecnico ma soprattutto economico - ha determinato un impatto positivo in termini di riduzione dei costi energetici grazie a una maggiore conoscenza e consapevolezza del mercato energetico e delle opzioni di switching.

Al tempo stesso, nei casi di persone in condizione di grave povertà energetica (la cosiddetta deep energy poverty) si è riscontrato un aumento dei consumi. Ciò dimostra come la riduzione dei costi energetici, ottenuta tramite scelta di condizioni maggiormente in linea con le proprie necessità e abitudini, permetta agli utenti più vulnerabili di aumentare i consumi energetici e di soddisfare meglio (o addirittura appieno) i propri bisogni energetici e di uscire così dalla condizione di povertà energetica.

La consapevolezza che la figura del TED possa effettivamente guidare i consumatori fuori da tale condizione è stata la leva determinante per consolidare e scalare il modello ASSIST TED-centrico in Italia.


RETE ASSIST nasce, quindi, con l’obiettivo di continuare quanto avviato sul progetto ASSIST andando ad implementare le 3 fasi del modello olistico: formazione, networking e supporto all’azione dei TED. I TED sono operatori sul campo provenienti da diversi contesti lavorativi che operano in diversi contesti (pubblico, privato, sociale, energetico) e fungono da ponte con i cittadini. Oltre alla formazione gratuita a tutti gli operatori che ne fanno richiesta, RETE ASSIST fornisce ai TED attività di aggiornamento continuo, networking, momenti di scambio e condivisione con logiche peer-to-peer intersettoriali, mentoring e tutoring, oltre a strumenti e risorse pronte all’uso da poter essere usate dai TED nelle loro azioni sul campo.


Inoltre, RETE ASSIST ha voluto rivolgersi non solo agli operatori sul campo ma anche ai soggetti pubblici e privati con l’obiettivo di potenziare le loro conoscenze e capacità nel contrasto alla povertà energetica. I target a cui si rivolge RETE ASSIST sono quindi enti del terzo settore già attivi nell’assistenza ai cittadini e nella promozione della transizione energetica equa, enti pubblici come Comuni ed Enti Locali coinvolti nella lotta alla povertà energetica e interessati a creare nuovi strumenti di supporto (es. OSS - One Stop Shop) ed infine aziende ed enti privati spinti da politiche di responsabilità sociale.


In tal modo, RETE ASSIST vuole rafforzare le capacità di tutti gli attori di fornire in modo olistico risposte concrete e sul campo.